Ri-belle

ri-belle in mezzo a una strada 46

 C’è il mio popolo che mi elogia, perché tengo il mostro in mio potere.

Saldi i nostri troni, e i popoli sempre nel timore.”

 

Sono io il suo prigioniero. Quando rinchiusi il testa di toro nel

labirinto seppi che lui si avviava verso una spaventosa libertà,

mentre Cnosso mi si convertiva nella dura cella che vedi.”

Minosse – Re

  

Dall’incontro tra una Regina e il Re degli Dei nelle forme incantevoli di toro bianco nasce Minotauro, sintesi imperfetta di due regalità.

Dalla sintesi nasce diffidenza per inadeguatezza.

Dall’inadeguatezza nasce Labirinto, palazzo di stanze senza finestre e strade senza uscita.

Dal labirinto nascono porte, di stanze chiuse a chiave.

Dalle chiavi nasce il segreto.

Dal segreto nasce l’esercizio del potere.

Dall’esercizio spietato nasce l’errore.

Dall’errore nasce l’eroe, che tutto può.

Dall’eroe nasce il canto di gloria, e podio e vittoria.

Dal canto nascono sirene, e streghe ammaliatrici.

E amore e morte. E metamorfosi.

Dalle metamorfosi nasce il sistema delle possibilità infinite.

Dall’infinito nasce un piccolo, fragile, inizio.

 

RI-BELLE è la storia eterna del potere, del suo esercizio e dei suoi stratagemmi.

E’ la storia eterna dei poeti e dei mostri, reclusi dal Re di turno per rafforzare il consenso e il terrore dei popoli.

La storia ci è venuta incontro. Le possibilità universali del mito si sono delineate nelle forme conosciute, il palazzo di Cnosso, il Labirinto, si è definito in tutte le sue stanze, e ogni stanza ha svelato il suo mistero di luogo familiare e di geometria del sogno.

Ciascuna stanza offre la sua visuale del mondo, a ciascun abitante ancora forma particolare; stare da una parte o dall’altra della porta, avere o meno le chiavi di casa, è e fa ancora una differenza.

 

ri-belle-1

 

RI-BELLE INMEZZOAUNASTRADA – Napoli 2010

Link video: http://vimeo.com/12116548 

Condividi

Submit to Facebook Submit to Twitter Submit to LinkedIn